Blog dedicato alle ultime novità e alla consulenza finanziaria e patrimoniale

Cosa si intende per finanza sostenibile

Matteo Spairani, consulente finanziario

News

La finanza sostenibile pone al centro degli investimenti le tematiche ambientali, sociali e di governance (ESG).

Associare al termine “finanza” il concetto di “fare profitto a tutti i costi senza preoccuparsi delle conseguenze” è un retro-pensiero ormai superato. Sebbene tutt’oggi l’immagine della finanza sia principalmente basata – erroneamente – su questo preconcetto, la strada su cui ci si è incamminati è molto diversa: se prima le parole “green” o “ecosostenibile” non facevano parte del suo vocabolario, oggi la finanza sta subendo una trasformazione, un miglioramento, tanto da coniare il termine di finanza sostenibile.

Come nasce la finanza sostenibile

Il concetto di finanza sostenibile è strettamente legato allo sviluppo sostenibile. Dopo gli studi dei primi anni ‘80 sull’impatto che l’uomo stava avendo sul pianeta, si è reso necessario invertire la rotta per non portare il nostro mondo al collasso, utilizzando anche capitali privati per orientare gli sforzi dei governi verso una reale svolta.

Lo scopo era – ed è tutt’oggi – di puntare a un profitto che protegga l’ambiente e che preservi tutte le risorse naturali, anche per garantire alle generazioni future di vivere in un mondo migliore.

Sviluppo sostenibile per un mondo migliore

Dunque, la finanza sostenibile è quella parte della finanza che applica il concetto di sviluppo sostenibile all’attività finanziaria. In merito all’argomento, la Consob chiarisce che si pone quindi l’obiettivo di creare valore nel lungo periodo, indirizzando i capitali verso attività che generino sì plusvalore economico, ma che siano ad impatto sociale positivo e non a spese del sistema ambientale e sociale stesso. Creare profitto, ma senza compromettere la salute del pianeta, utilizzando le risorse naturali con consapevolezza, razionalità e responsabilità cosicché le generazioni future possano farne uso.

Il concetto di finanza sostenibile è spesso associato al concetto di etica non solo perché si cerca di investire in società che rispettino valori etici e sociali e che si occupino della protezione dell’ambiente, ma anche perché un punto fermo è l’equo compenso per i lavoratori, abolendo gli sfruttamenti di ogni genere. 

Questo è reso possibile grazie alla scelta di particolari asset sul quale optare considerando in primo luogo l’importanza dell’impatto sociale che questi hanno sul pianeta.

Finanza sostenibile e generazioni green

Come detto, la finanza responsabile è dunque un investimento etico, perché è correlata all’impact investing, che cerca di avere un impatto positivo sull’economia attuale.

Questo tipo di investimento è stato reso possibile dalla consapevolezza e dal “cambio di mentalità” da parte degli investitori, ma non solo. Si è arrivati a questo risultato anche grazie a una nuova generazione di investitori: i Millennials.

Millennials, la nuova generazione di investitori che investono in sostenibilità

I Millennials sono senza dubbio la categoria che nutre maggior interesse verso le aziende più sensibili alle tematiche green e a impatto positivo per la salvaguardia del pianeta, tanto da investire principalmente – se non quasi l’intero capitale a disposizione – in aziende che pongano particolare attenzione alla giustizia sociale, sostenibilità ambientale, energie pulite e tecnologie all’avanguardia per migliorare le condizioni della vita umana e del nostro pianeta più in generale.

Ad oggi, la finanza sostenibile esiste anche per esercitare una pressione verso quelle industrie che hanno un impatto negativo sulla società e che adottano politiche di mancata salvaguardia per l’ambiente (come lo sfruttamento non necessario delle materie prime, consumi elevati di energia, produzioni di alimenti o altre sostanze nocive per l’uomo).

Investimenti socialmente responsabili

Gli investitori che vogliono acquistare azioni o titoli di società con un’attenzione alla sostenibilità, possono investire in aziende che condividano le politiche ESG – Environmental, Social, Governance.

Investimenti socialmente responsabili per la salvaguardia del pianeta

L’idea che sta al centro dell’ESG è che le imprese hanno maggiori possibilità di avere successo e di generare rendimenti se creano un valore per tutti i soggetti che hanno a cuore l’ambiente. Dunque, l’ESG si concentra sul modo di operare delle aziende e su come questo influisca sulle performance attuali e future. 

Un altro modo di investire socialmente responsabile è quello di investire in compagnie votate alla giustizia sociale o che finanziano altre società che danno priorità alle tematiche ambientali e sociali.

Aziende con questi caratteri fondamentali, si dimostrano maggiormente solide, maggiormente attente anche nella prevenzione di rischi reputazionali e scandali societari, in quanto adottano misure di verifica e controllo rafforzate, anche attraverso dei comitati appositamente costituiti.

Un mercato in forte crescita

Il mercato della finanza sostenibile, soprattutto negli ultimi anni, sta registrando una forte crescita a livello mondiale. Gli SRI – Sustainable and Responsible Investment, che mirano a creare valore per gli investitori e per le società con una strategia orientata al medio-lungo periodo, si stanno affermando grazie alle opportunità offerte dalla comunità degli Investitori (istituzionali e retail). Questo comporta un crescente numero di operatori che integrano nelle loro strategie di investimento i criteri ESG.

Mercato finanziario sostenibile in forte crescita

Dal 2015 a oggi la dimensione delle masse in investimenti ESG è aumentato del 170% a livello globale e i dati della Global Sustainable Investment Alliance evidenziano come nell’ultimo biennio la crescita dimensionale degli investimenti sostenibili e responsabili abbia raggiunto il 34%, contro il 25,2% del biennio precedente. 

Sulla base di questi dati, secondo la Commissione Europea, la finanza sostenibile può contribuire attivamente ad attuare l’Accordo di Parigi sui cambiamenti climatici e il raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile.


In conclusione, la sostenibilità ha portato gli investitori a prendere in considerazione nuovi modelli di business, rispettosi del clima offrendo nuove opportunità di investimento, impiegando le proprie ricchezze in azioni o in titoli di società sensibili a queste tematiche.

Vuoi avere maggiori informazioni in merito all’argomento o sei interessato a investire nella finanza sostenibile? Contattami per una consulenza gratuita e personalizzata.

Hai trovato interessante il mio articolo? Condividilo!

Blog

News e articoli di attualità e finanza

Analisi e approfondimenti legati al mondo della finanza. Gli argomenti sono trattati in modo oggettivo per consigliare il lettore su come comportarsi per tutelare se stesso, il suo patrimonio e le persone care.

Raccontami le tue esigenze, sono qui per aiutarti.

Ascolto attivo delle tue necessità, analisi approfondita della tua situazione patrimoniale e realizzazione di una strategia su misura. Richiedi subito la tua consulenza gratuita e personalizzata.

Menu