Blog dedicato alle ultime novità e alla consulenza finanziaria e patrimoniale

L’Agenda che vorrei regalare ai miei figli

Matteo Spairani, consulente finanziario

News
I 17 obiettivi previsti dall'agenda 2030

Gli obiettivi per lo sviluppo sostenibile (SDGs Sustainable Development Goals) sono un programma di interventi e azioni sottoscritto dall’Assemblea Generale dell’ONU nel 2015.

Oltre 150 Paesi hanno aderito ad un impegno globale, anzi universale, per restituire alla successiva generazione, nel 2030, un mondo maggiormente collaborativo, inclusivo, orientato a processi sostenibili, attento ai rischi ambientali.

17 obiettivi Agenda 2030

Una nuova prosperità costruita lavorando (ogni Paese fornirà un contributo sulla base delle proprie possibilità e capacità) su 17 Obiettivi fondamentali (e 169 sotto-obiettivi), interconnessi tra loro, indivisibili.

Alcuni di questi sono delle vere e proprie sfide globali, che possono davvero rappresentare una svolta per il pianeta e per chi lo abita: lavorare congiuntamente per sradicare la povertà assoluta e la fame in ogni luogo,  eliminare le disuguaglianze in ogni nazione, costruire società giuste, eque, pacifiche e inclusive, preservare il pianeta nelle sue risorse naturali ed approcciare produzioni sostenibili, generare una costante crescita e benessere economico all’interno di un percorso di tutela della dignità del lavoro.

Con la Risoluzione Onu del 25 settembre 2015, chi ha responsabilità di Governo ai massimi livelli, si è impegnato a promuovere attivamente un cambiamento di livello mondiale: siamo ad 1/3 del cammino, il 2030 è solo tra poco meno di 10 anni.

Negli obiettivi dell'agenda 2030 sono previste delle sfide globali per un mondo più sostenibile

Ottenere dei miglioramenti per il raggiungimento degli obiettivi nel giro del prossimo decennio non sarà un’impresa facile. Ma precedenti esperienze, fondate su obiettivi globali prefissati, hanno dimostrato che è un metodo che può funzionare. Gli obiettivi per lo sviluppo del millennio, che furono adottati nel 2000, hanno innalzato la qualità di vita di milioni di persone. 

La povertà globale continua a decrescere in funzione di un miglioramento graduale delle condizioni minime, sempre più persone si sono viste garantire l’accesso a fonti migliori d’acqua, più pulita, depurata; un maggior numero di bambini in Paesi poveri ha avviato un percorso di scolarizzazione, frequentando le scuole elementari ed una serie di investimenti mirati alla lotta contro la malaria e la tubercolosi hanno salvato milioni di persone.

Sviluppo sostenibile

Il 2020 verrà ricordato come uno dei peggiori anni di sempre a memoria d’uomo: sicuramente la società ha vissuto fasi ben più difficili, ma chi non ha l’età per aver visto con i propri occhi gli orrori delle Guerre Mondiali, difficilmente oggi ne ricorda uno peggiore di quello che si è da poco concluso.

Oltre alla pandemia su scala globale, che ancora stiamo affrontando, si sono verificati una serie di disastri naturali, che dimostrano quanto l’intervento umano, abbia alterato il nostro eco-sistema. Oggi i rischi ambientali sono in cima alla lista delle problematiche che possono avere un elevato impatto sull’andamento della società civile, dell’economia e dei mercati finanziari, secondo la maggior parte degli analisti.

Quanto successo in questi mesi ci offre anche l’opportunità di ripensare i nostri modelli di vita: spostamenti, urbanizzazione, socialità, welfare, modelli aziendali. 

Gli interventi pubblici, i fondi messi a disposizione per una svolta sostenibile, sono importanti, ma non sufficienti. Il Mercato dei Capitali Privati, se correttamente orientato, può dare un contributo decisivo nel percorso che porta in direzione degli Obiettivi Universali che si è posta l’Assemblea Generale dell’ONU.

Nelle scelte d’investimento la sostenibilità non è più solo una moda, ma è diventata una precisa richiesta da parte degli Investitori: secondo una recente ricerca di Allianz GI, il 75% degli Investitori Europei ritiene importante effettuare scelte d’investimento sostenibili

È curioso rilevare che i Paesi meno virtuosi nella gestione del proprio debito pubblico e più in generale della buona amministrazione della cosa pubblica (come Italia, Spagna, Portogallo, tutti con un’anima latina) siano i più sensibili e interessati al tema, contando un elevato numero di soggetti intervistati che vorrebbero un reale cambiamento nel mondo e nelle aziende, portato dal contributo delle loro scelte d’investimento.

Sviluppo sostenibile per un mondo più collaborativo

ESG è la parola chiave del momento nella Finanza Sostenibile: Environmental, Social, Governance. Occorre uscire dalla logica superficiale del semplice tema d’investimento. È necessario che sia un concreto processo di sensibilizzazione di tutti gli attori in gioco, in un contesto di regolamentazione comune e condivisa.

Tutti gli operatori si sono letteralmente “paracadutati” sull’isola della sostenibilità e hanno piantato la loro bandierina, urlando al mondo finanziario di adottare i massimi criteri di attenzione a queste tematiche. Può anche essere, ma la rapidità della svolta non è unicamente guidata dall’urgenza delle problematiche.

È necessario capire anche la portata delle sfide e dimostrare che non è un cambiamento solo “di facciata”.

2030 agenda

L’Agenda 2030 dell’ONU forse andrà rivista, riscritta o considerata una semplice utopia. Il prossimo decennio ci dirà fin dove riusciremo a migliorare la nostra società, ma aziende, operatori, investitori, governanti e regolatori che orientano le loro scelte strategiche ed il loro agire, poggiandosi su pilastri fondamentali, hanno la straordinaria possibilità di correggere una parte degli errori di questi decenni ed educare questa generazione verso dei modelli di comportamento più sostenibili, responsabili, inclusivi. 

È una sfida incredibile ed è necessario affrontarla.

I miei figli sono piccoli, nel 2030 non saranno nemmeno maggiorenni. Prima ancora che entrino nell’arena iper-competitiva, focalizzata su prestazioni e performance qual è la società attuale, sarà nostra responsabilità di genitori aiutarli a costruirsi come persone che assimilano e a loro volta restituiscono dei valori umani fondamentali. Sarà loro compito, da adulti, portare un contributo grande o piccolo che sia, di miglioramento. 

Nel frattempo, pensare e agire per accompagnarli in una società migliore, è un obiettivo generazionale. Lasciargli un posto migliore di come lo si è trovato, con la speranza che possano continuare su questo sentiero per il bene dei loro figli. 

Questo è il mio Obiettivo. Se vuoi parlarmi dei tuoi obiettivi, scrivimi pure.
Costruiamo ora un nuovo inizio.
Contattami per una consulenza gratuita e personalizzata.

Hai trovato interessante il mio articolo? Condividilo!

Blog

News e articoli di attualità e finanza

Analisi e approfondimenti legati al mondo della finanza. Gli argomenti sono trattati in modo oggettivo per consigliare il lettore su come comportarsi per tutelare se stesso, il suo patrimonio e le persone care.

Raccontami le tue esigenze, sono qui per aiutarti.

Ascolto attivo delle tue necessità, analisi approfondita della tua situazione patrimoniale e realizzazione di una strategia su misura. Richiedi subito la tua consulenza gratuita e personalizzata.

Menu