Blog dedicato alle ultime novità e alla consulenza finanziaria e patrimoniale

Ludopatia, quando per un Jackpot ti giochi la vita

Matteo Spairani, consulente finanziario

News

La Ludopatia è una dipendenza che non solo stravolge la vita del singolo, ma anche quella delle persone care che gli stanno intorno. Vediamo come tutelarsi.

Nelle valutazioni dei rischi, quando effettuiamo delle analisi patrimoniali e impostiamo le relative strategie di protezione, siamo concentrati nel mappare gli eventi esterni che possono minacciare il patrimonio del nostro Cliente. A volte invece la minaccia si può annidare all’interno, in un momento di fragilità e di debolezza della persona, che sfocia in una dipendenza.

Come si può tutelare il Patrimonio familiare?

La Ludopatia, un fenomeno in continua crescita

Dopo un decennio clamoroso con volumi in continua crescita, che hanno portato l’industria del gioco d’azzardo legale (il sommerso non è neppure minimamente stimabile) a muovere oltre 100 miliardi di euro l’anno, la Pandemia con le relative restrizioni nei luoghi di ritrovo e le problematiche sanitarie ed economiche connesse, ha portato una prima flessione delle transazioni nei punti dove tipicamente si scommette.

Il gioco d'azzardo online

Il problema in realtà si è però spostato: da luogo fisico, il territorio di gioco è diventato virtuale (seppur con soldi veri) e sono pertanto aumentate in modo esponenziale le transazioni su piattaforme web dedicate alle scommesse sportive, al poker online, alle Lotterie con estrazioni a ciclo continuo, alle VLT, ed in una certa misura anche a forme patologiche di trading online massivo su strumenti altamente speculativi. Oggi si stimano in Italia quasi 2 milioni di giocatori particolarmente problematici, dei 18 milioni che giocano costantemente. Per “problematici” si intende che non riescono a staccarsi dal gioco, pertanto parliamo di una vera e propria dipendenza.

Tanto che la Ludopatia è ormai “emersa come problematica sociale” a tutti gli effetti, con centri e percorsi di recupero specializzati.

Le conseguenze del gioco d’azzardo

Quando il problema emerge, di solito si è già toccato il fondo o poco ci manca.

Umanamente le conseguenze più devastanti ricadono sulla famiglia del giocatore, quindi i figli, i partner e gli altri famigliari.

Il giocatore si muove invece in uno schema mentale molto ben consolidato: nega il problema, lo sottostima fortemente, inganna costantemente se stesso e gli altri. E proprio per una mancanza di presa di coscienza della situazione, rifiuta percorsi riabilitativi e di supporto.

Questa prima fase di “emersione” è durissima per tutte le persone della famiglia coinvolte e lacera (a volte irrimediabilmente) i rapporti affettivi, con le conseguenze che possiamo immaginare in una famiglia. 

Il danno non è soltanto umano: per un giocatore ludopatico, si sviluppa anche sul piano patrimoniale, spesso con ricadute molto pesanti, perché il giocatore non si ferma finché non viene “bloccato” o non trova più risorse per alimentare la sua dipendenza.

Patrimoni dilapidati, debiti contratti, gravi problematiche sul posto di lavoro, abbandono degli studi, sottrazioni improprie, mancati versamenti erariali e previdenziali, ecc.

Il rischio più evidente, al di là dei danni ormai realizzati a livello patrimoniale, è che il restante patrimonio del giocatore possa essere aggredito dai creditori tramite azioni esecutive, sapendo che le ricadute possono colpire anche il coniuge, i figli e gli eredi in generale negli anni a venire. Il nostro ordinamento prevede che i creditori, in caso di inadempimento del debitore, possano aggredire con atti di esecuzione forzata tutti i beni di proprietà del debitore al fine di vedere riconosciuto il proprio diritto di credito.

Come tutelare il patrimonio

Si rende pertanto necessario, per quanto possibile, cercare di adottare delle strategie che permettano di cercare di salvaguardare quanto rimasto e quanto si potrà ricostruire nel tempo, una volta liberatisi dalla dipendenza del gioco.

Attenzione: NON per sfuggire al pagamento dei debiti contratti, in quanto quelli vanno onorati, ma cercare di evitare che in futuro possano ripetersi situazioni simili.

Aiuto da parte di un consulente patrimoniale serio e affidabile

Le strategie patrimoniali, meglio se decise e messe in opera con il supporto di un consulente patrimoniale, si eseguono in una condizione “in bonis”, per ripianificare e programmare. Quando esplodono situazioni del genere, occorre cercare di contenere la deflagrazione, mettere ordine ai danni cercando affrontarli tempestivamente per risolverli, poi da lì lavorare per la messa in sicurezza e la ricostruzione futura. Uscire dalla Ludopatia non è un interruttore on/off, acceso/spento, tale per cui da oggi decido di non giocare più. Il percorso è lungo, molto duro e lo scivolone, il ricascarci, va messo in conto. 

Ogni situazione è a sé, va valutata caso per caso, anche in relazione al contesto familiare. Posto che è centrale il recupero della persona, che deve essere aiutata da centri specializzati nel trattare questa dipendenza, possiamo prendere in considerazioni vari strumenti giuridici che possono anche essere combinati tra loro:

  • L’Amministratore di Sostegno: è un istituto che può essere richiesto da parte dei familiari, rivolgendosi al Tribunale territorialmente competente ed attraverso le valutazioni ed i colloqui portati avanti dal Giudice Tutelare, porta alla nomina di un Amministratore che potrebbe essere un familiare oppure un professionista esterno. 
  • Il Fondo Patrimoniale: nel caso vi sia una situazione di coppia coniugata, attraverso questa scelta è possibile conferire i beni necessari alla famiglia, come ad esempio la casa di residenza della famiglia stessa. Di ogni uso non facciamone un abuso: parliamo di vincolo di destinazione di uno o più beni per i bisogni della famiglia, quindi eccedere nel conferimento pensando di poter proteggere una pluralità di beni ed evitare l’aggressione da parte dei creditori, non regge per nulla.
  • La donazione: un atto di liberalità, attraverso cui il donante persegue lo scopo di arricchire un’altra persona di un bene o di un diritto, senza nulla pretendere, spossessandosene in prima persona. 

Possiamo avere anche situazioni in cui la famiglia vuole evitare che per gli eventi della vita, determinate quote di patrimonio possano arrivare nel tempo al giocatore, che pur dentro un percorso riabilitativo non darebbe sufficienti garanzie in merito alla corretta amministrazione di quanto ricevuto. In tal caso possiamo ricorrere al TRUST, strumento estremamente flessibile e modellabile, amministrato da un Trustee (un professionista esterno) che ha il compito di portare avanti gli obiettivi del Trust costituito dal Disponente.

Rimane sempre valido il Testamento, come strumento prioritario della propria pianificazione successoria.

Ed il Patto di Famiglia potrebbe tutelare anche la struttura imprenditoriale, ed evitare successive liti tra gli Eredi, con ricadute non soltanto sui rapporti affettivi, ma anche sulle Aziende, che sono composte da un insieme di persone che vi lavorano, di mezzi impiegati, di idee e di visioni imprenditoriali che spesso proseguono di generazione in generazione.

Le Polizze Vita, nella loro semplicità mantengono vantaggi fiscali, legali e di pianificazione successoria, oltre che un notevole grado di riservatezza, soprattutto in favore del beneficiario della polizza stessa.

Tutela del proprio patrimonio

Gli strumenti non mancano, certo tutto deve essere pianificato e programmato in una situazione che non sia compromessa da parte del giocatore. Nel caso lo fosse, il creditore potrà agevolmente avviare azioni revocatorie da far valere in sede di giudizio per annullare gli atti posti in essere dal giocatore. A quel punto come detto sopra, occorre mettere ordine, saldare quanto dovuto e pianificare per ricostruire in sicurezza.

Chi viene aiutato per cercare di uscire dalla dipendenza del gioco e accetta di farsi aiutare, esce di casa senza portafogli, senza carte di credito o bancomat, deve avere giusto i soldi contati per mangiare e per il caffè e deve riportare a casa tutti gli scontrini che giustifichino ogni euro mancante rispetto a quando è uscito al mattino. Usa il cellulare, ma non lo smartphone, per evitare di collegarsi a qualsiasi sito di scommesse. I tabulati delle chiamate vengono controllati dai parenti, per verificare che non abbia chiamato amici o colleghi per farsi prestare con una scusa dei soldi. 

È una prova dura per tutti i soggetti coinvolti, che può durare anche degli anni: nel frattempo le dinamiche familiari, lavorative, imprenditoriali e patrimoniali si muovono, si evolvono e devono essere presidiate al meglio possibile.

La Ludopatia, quando emerge in una famiglia, ha l’effetto di una bomba atomica, che sbriciola tutto nella sua forza d’urto. Anche da lì, per quanto sembri tutto raso al suolo, si può ricostruire.

Vuoi approfondire questa tematica così delicata? Contattami per una consulenza gratuita e personalizzata.

Hai trovato interessante il mio articolo? Condividilo!

Blog

News e articoli di attualità e finanza

Analisi e approfondimenti legati al mondo della finanza. Gli argomenti sono trattati in modo oggettivo per consigliare il lettore su come comportarsi per tutelare se stesso, il suo patrimonio e le persone care.

Raccontami le tue esigenze, sono qui per aiutarti.

Ascolto attivo delle tue necessità, analisi approfondita della tua situazione patrimoniale e realizzazione di una strategia su misura. Richiedi subito la tua consulenza gratuita e personalizzata.

Menu